Logo BramArte ani.gif (713 byte)
DonatoBramante    
---------------------------------------------------------------------
Donato

pittura

scultura

architettura


 

Le due antiche civiltÓ cretese e micenea, in parte contemporanee, fiorirono l'una nell'isola di Creta, l'altra nella Grecia preellenica. Queste due civiltÓ avevano delle leggende: sull'isola di Creta c'era Minosse, in Grecia il Dio Zeus. La civiltÓ cretese, detta anche minoica, fu rivelata dagli scavi di Creta e si divise in tre periodi, l'ultimo dei quali detto anche miceneo. Fuori di Creta, si impongono all'attenzione, per il loro naturalismo particolarmente marcato, gli affreschi di Thera, eseguiti peraltro in abitazioni lussuose e ricche di suppellettili; sul continente prevalgono le scene di processioni, di cacce, di guerre in uno stile pi¨ rigido e ornamentale. Manca tanto a Creta quanto sul continente la statuaria, ma il rilievo miniaturistico Ŕ raffinato ed evoluto con scene complesse di uomini e animali nelle decorazioni plastiche di oggetti vari (vasi). Nella decorazione, l'arte cretese-micenea sa sfruttare semplici motivi di spirali, di cerchi di rosette, di farfalle, di polipi per farne piacevoli ornati di gusto curvilineo. Particolarmente preziosi e raffinati i lavori di oreficeria: coppe auree, incisioni di sigilli, pugnali ageminati (intarsiati), maschere funebri, brattee auree (laminetta d'oro ornamentale, decorata). Tra i reperti archeologici di quel periodo possiamo ricordare il Tesoro  di Atreo. Con questo nome si indica la tomba a cupola (th˛los) ritrovata nella parte bassa della cittÓ di Micene e risalente al 1400 a. C.; essa Ú composta di un lungo corridoio, di una sala circolare coperta da una falsa volta di 14,20 m. di diametro e di 13,60 m. di altezza, formata da filari di blocchi sovrapposti a linee concentriche, e infine di un piccolo ambiente quadrato, la vera stanza mortuaria. Sulla porta, alta 5,40 m., vi Ŕ il triangolo di scarico che doveva essere chiuso da una lastra con funzione ornamentale, come quella della Porta dei Leoni. Anche quest'ultima Ŕ uno dei reperti dell'arte micenea. Sulla lastra che riempie il triangolo vuoto sono scolpite simmetricamente due leonesse che alleggeriscono il peso del muro.

a cura di Flaminia e Maria Laura

 

--------------------------------------------------------------------
(C) Stefano Cassone (webmaster, ex alunno)

Giacomo Bruno (professore responsabile del sito)

@